fitoterapia.it
 
articoli e notizie
Conoscere la fitoterapia » Informazioni generali.
Glossario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | Z

A
ACIDI FENOLICI: sostanze presenti in molte piante dotate di interessantissime proprietà curative. Vedi polifenoli.
ACIDI FRUTTICI: sostanze presenti in molti frutti dotati di proprietà cicatrizzanti, anti-infiammatorie e nutrienti a livello della pelle.
ACIDI GRASSI POLI-INSATURI: sostanze lipidiche che presentano molti gruppi chimici non saturati. Esempi tipici sono l’acido gamma linolenico, l’acido oleico e l’acido linolenico.
ACIDI TRITERPENICI: sostanze presenti in molte piante costituite da tre gruppi chimici di tipo terpenico. Hanno spesso interessanti proprietà curative. Sono assai abbondanti negli oli essenziali.
ACIDO OSSALICO: acido organico presente in molte piante e in molti frutti, cui conferisce un gusto lievemente amarognolo.
ALLICINA: uno dei principi attivi più importanti dell’Aglio, derivata per trasformazione dell’alliina in allicina.
ALLIINA: il principio attivo più importante dell’aglio fresco.
AMINOACIDI: sostanze di base per la costruzione delle proteine, costituite appunto da catene di aminoacidi collegati tra loro.
ANTIAGGREGANTI PIASTRINICI: sostanze in grado di ostacolare l'adesione, detta tecnicamente aggregazione, delle piastrine tra loro.
ANTICOAGULANTI: sono farmaci capaci di ridurre in modo notevole la coagulazione del sangue, usati in pazienti che hanno avuto malattie causate dalla presenza di trombi nei vasi sanguigni. Ad esempio sono spesso usati dopo un infarto miocardico o un ictus cerebrale di tipo ischemico.
ANTIDEPRESSIVI: sostanze in grado di combattere la depressione e i suoi sintomi tipici.
ANTIEDEMATOSA: sostanza capace di ostacolare la ritenzione dei liquidi nei tessuti.
ANTIESSUDATIVA: sostanza capace di ostacolare la fuoriuscita dei liquidi dal sangue verso i tessuti.
ANTI-NFIAMMATORIE: sostanze capaci di combattere l'infiammazione.
ANTISPASTICI: sostanze in grado di rilasciare la muscolatura liscia di molti organi, riducendone appunto gli spasmi.
ANTRACHINONI: sostanze presenti in alcune piante e dotate di spiccata azione lassativa.
ASTENIA: sensazione di debolezza generale, che interessa sia la parte psichica sia quella fisica. Spesso si accompagna a pressione bassa.
ATTIVITA' FAGOCITARIA: la capacità dei globuli bianchi e dei macrofagi di inglobare batteri, virus e corpi estranei per poi distruggerli.

 

B
BETACAROTENE: sostanza presente in molti frutti e in molte verdure di colore giallo rossastro come ad esempio carote, peperoni, albicocche ecc. E’ un precursore della vitamina A.
BIFIDOBATTERI: batteri presenti nello yogurt e nell’intestino umano, che sono considerati molto utili per il corretto funzionamento del grosso intestino..
BIODISPONIBILITA’: meccanismo che permette ad una sostanza farmacologica di liberare i principi attivi nell’organismo che deve assorbirli.
BORNEOLO: sostanza presente in alcuni oli essenziali, ad esempio in quello di Eucalipto.
BRADICARDIA: rallentamento del battito cardiaco sotto i 60 battiti al minuto.
BRATTEE: le parti più esterne del fiore di alcune piante, ad esempio il tiglio.
BRONCODILATATORI: sostanze in grado di dilatare i bronchi.

 

C
CAROTENOIDI: sostanze presenti in molte frutta e verdura di colore giallo rossastro come ad esempio carote, peperoni, albicocche ecc. Sono precursori della vitamina A.
CATABOLICA: reazione che porta alla distruzione di una o più sostanze presenti nell'organismo.
CATECOLAMINE: sostanze dotate di azioni importanti soprattutto sul cervello (azione euforizzante e tonica cerebrale), sul cuore (aumento della frequenza cardiaca), sui vasi sanguigni (aumento della vasocostrizione e quindi della pressione arteriosa) e sui depositi di grasso (azione di distruzione dei depositi di grasso con effetto di favorire il dimagramento).
CELLULE CORTICALI: le cellule della corteccia cerebrale.
CELLULOSA: fibra vegetale molto usata per ottenere la carta.
CICLOSPORINA: sostanza utilizzata per ostacolare la crisi di rigetto in pazienti che hanno subito trapianti d'organo.
CINARINA: uno dei principi attivi del Carciofo, cui dà il caratteristico sapore amarognolo.
CINEOLO: sostanza presente in alcuni oli essenziali, ad esempio in quello di Eucalipto.
CITOCHINE: sostanze dotate di numerose azioni importanti a livello cellulare. Esse sono fondamentali per il corretto funzionamento del sistema immunitario.
COLESTEROLO: è il principale grasso presente nel sangue. Si divide in colesterolo totale, colesterolo LDL, cosiddetto cattivo perchè tende a depositarsi nella parete delle arterie, e colesterolo HDL, cosiddetto buono perchè aiuta a smaltire il colesterolo LDL (cattivo). I livelli nel sangue del colesterolo totale non devono superare i 200 mg/dl e quelli del colesterolo LDL i 130 mg/dl, mentre quelli del colesterolo HDL devono superare i 40 mg/dl.
COLIBACILLI: batteri capaci di provocare infezioni intestinali.
COLLAGENE: un costituente molto importante di numerosi organi, in particolare della pelle e dei vasi sanguigni, ai quali assicura elasticità e resistenza.
CONNETTIVO: un tessuto molto importante in numerosi organi, in particolare nella pelle e nei vasi sanguigni, ai quali assicura elasticità e resistenza.
CONVULSIVANTI: sostanze capaci di provocare convulsioni.
CORTICOSTEROIDI: ormoni prodotti dalla parte corticale delle ghiandole surrenali, detti anche cortisonici. Hanno una potente azione anti-infiammatoria e antiallergica.
CUMARINE: sostanze presenti in alcune piante, ad esempio il Meliloto, con azione benefica sui vasi linfatici e su quelli venosi.

 

D
DICUMAROLO: sostanza capace di ostacolare la coagulazione del sangue.
DISCINESIE BILIARI: alterazioni della normale motilità delle vie biliari, talvolta accompagnate da dolori al fianco destro.
DISPEPSIA: disturbo della capacità di digerire quello che si mangia, accompagnato in genere da nausea, sensazione di stomaco gonfio e sonnolenza dopo mangiato. E’ più frequente e intensa dopo pasti molto abbondanti e ricchi di grassi.
DIURESI: la capacità dell’organismo di eliminare liquidi e scorie azotate attraverso l’urina.
DOPAMINA: sostanza dotata di numerose azioni biologiche, in genere stimolanti e antidepressive, soprattutto a livello del cervello.
DROGA VEGETALE: è la parte della pianta utilizzata come medicamento o per estrarre il fitocomplesso. Per esempio: la malva è la pianta, la foglia di malva è la droga.

 

E
ECZEMI: reazioni infiammatorie e degenerative della pelle. Spesso sono dovuti al contatto di sostanze estranee con la pelle.
EMOGLOBINA: il pigmento che fornisce al sangue il suo colore rosso vivo e che gli permette di legare e trasportare l’ossigeno a tutti i tessuti dell’organismo.
ENDOTELIO: lo strato più interno della parete dei vasi sanguigni, a diretto contatto col sangue.
ENZIMA: entità biologica capace di favorire o di ostacolare la produzione di una o più sostanze.
EPATOPROTETTORE: sostanza capace di proteggere il fegato.
EPATOTOSSICHE: sostanze fortemente dannose per il fegato.
ERITEMI: arrossamenti della pelle dovuti a varie cause. Un esempio tipico sono le scottature solari.
ESANTEMATICA: reazione cutanea con comparsa di puntini rossi fortemente pruriginosi sulla pelle, frequente in molte malattie infantili, ad esempio morbillo o varicella.
ESPETTORANTE: sostanza capace di fluidificare e quindi di favorire la fuoriuscita del catarro bronchiale.
ESSENZA SOLFORATA: sostanza aromatica contenente zolfo.
ESTRATTO SECCO: generalmente è il prodotto fitoterapico che contiene la più elevata quantità di principio attivo. E’ titolabile e standardizzabile ed è oggi considerato la migliore forma per assumere il fitocomplesso delle piante medicinali.

 

F
FANS: farmaci ad azione anti-infiammatoria e antidolorifica diversi dai cortisonici.
FENOLI: sostanze presenti in molte piante dotate di interessantissime proprietà curative. Vedi polifenoli.
FIBROBLASTI: cellule del sangue capaci di produrre tessuto connettivo e tessuto elastico. Sono molto importanti per la cicatrizzazione delle ferite.
FISTOLE: lesioni che mettono in comunicazione un organo interno con l'esterno, ad esempio le fistole perianali.
FITOCOMPLESSO: è formato dall’insieme di tutte le sostanze presenti nella pianta medicinale, con proprietà medicamentose più o meno evidenti, indispensabili per un'azione terapeutica completa.
FITOSTEROLO: sostanza di tipo lipidico presente in alcune piante, ad esempio la Serenoa.
FLATULENZA: emissione di forti quantità di aria attraverso l'ano.
FLAVONI: appartengono al gruppo dei fenoli, di cui costituiscono un sottogruppo.
FLAVONOIDI: appartengono al gruppo dei fenoli, di cui costituiscono un sottogruppo.
FLOGOSI: infiammazione.

 

G
GERANIOLO: sostanza aromatica tipica dei gerani, cui dà l’odore caratteristico.
GERMI GRAM POSITIVI: germi che si colorano di rosso con il colorante di Gram.
GERMI GRAM NEGATIVI: germi che non si colorano con il colorante di Gram.
GHIANDOLE SURRENALI: ghiandole endocrine poste subito sopra i reni, che producono i corticosteroidi e le catecolamine.
GLUCOSIDI: sostanze costituite da un principio attivo legato ad una o più molecole di zuccheri.
GRANULOMETRIA: misura che indica le dimensioni dei granellini microscopici che costituiscono un estratto secco o una polvere.
GRASSI INSATURI: grassi con uno o più gruppi chimici non saturati da altre sostanze. Sono tipici del regno vegetale.
GRASSI SATURI: grassi con tutti i gruppi chimici saturati da altre sostanze. Sono tipici del regno animale (ad esempio burro, lardo, strutto ecc.)

 

I
IMMUNOCOMPETENTI: sostanze capaci di stimolare le difese immunitarie dell'organismo.
IMMUNOSOPPRESSORI: sostanza capaci di sopprimere i processi immunitari dell'organismo.
INDOLO: sostanza aromatica presente in alcune piante.
INORGANICHE: sostanze di pura origine chimica.
INSULINA: ormone capace di abbassare lo zucchero nel sangue.
INTIBINA: sostanza amara presente in alcune piante, ad esempio la Cicoria.
INULINA: sostanza ad azione prebiotica e diuretica presente in alcune piante, ad esempio il Tarassaco e la Cicoria. E’ chiamata prebiotica perchè favorisce la crescita di una sana e vitale flora batterica intestinale.
IPERTENSIONE ARTERIOSA: aumento della pressione del sangue. Può essere sistolica se aumenta solo la pressione massima, detta appunto sistolica, o diastolica, se sumenta solo la pressione minima detta appunto diastolica o sisto.diastolica se aumentano entrambe. La pressione massima non deve superare i 140 mm/hg e la minima i 90 mm/Hg (mm/Hg significa la pressione espressa in millimetri di mercurio).
IPOCOLESTEROLEMIZZANTE: capace di abbassare il colesterolo.
IPOFISI: ghiandola endocrina che governa la maggioranza delle altre ghiandole endocrine dell'organismo. E’ situata alla base del cervello, nella cosiddetta sella turcica.
IPOGLICEMIZZANTI: sostanze capaci di abbassare lo zucchero nel sangue.
IPOLIPEMIZZANTE: capace di abbassare i livelli dei grassi nel sangue, in particolare a carico di colesterolo e trigliceridi.
IPOTALAMO: struttura posta alla base del cervello che produce numerosi ormoni capaci di influenzare il funzionamento di un'altra ghiandola molto importante, l'ipofisi.
IPOTENSIONE ARTERIOSA: diminuzione della pressione del sangue. La pressione massima non dovrebbe scendere sotto i 100 mm/hg e la minima sotto i 70 mm/Hg (mm/Hg significa la pressione espressa in millimetri di mercurio).
IPOTERMIA: abbassamento della temperatura corporea sotto i 36°C.
ISTAMINA: sostanza capace di scatenare le reazioni allergiche, contenuta soprattutto in particolari cellule dette mastociti.

 

L
LECITINA: sostanza di tipo fosfolipidico estratta in genere dalla soia, che può aiutare a ridurre il colesterolo.
LEUCOCITI: sono i globuli bianchi, cellule molto importanti per le difese immunitarie dell'organismo, capaci di inglobare e distruggere batteri, virus e funghi.
LINALOLO: sostanza aromatica presente in alcune piante, ad esempio la Lavanda.
LINFOCITI: cellule molto importanti per le difese immunitarie dell'organismo, soprattutto in quanto capaci di produrre anticorpi.

 

M
MACROFAGI: cellule molto importanti per le difese immunitarie dell'organismo, capaci di inglobare e distruggere batteri, virus e funghi.
MASTOCITI: cellule addette alla produzione di istamina.
METEORISMO: presenza di aria in forte quantità nell'intestino.
MINZIONE: l'atto di urinare.
MIOCARDIO: è il tessuto muscolare che costituisce il cuore.
MIORILASSANTE: capace di rilassare la muscolatura.

 

N
NEURAMINIDASI: enzima che permette ai virus di aprire un varco nella parete cellulare e quindi di penetrare nelle cellule.

 

O
OFFICINE FARMACEUTICHE: aziende che producono farmaci di sintesi e prodotti derivati dalle piante, autorizzate dal Ministero della Sanità.
ORGANICI: sostanze derivate da organismi viventi.
ORMONI: sostanze capaci di influenzare il funzionamento di moltissimi organi periferici. Sono prodotti dalle ghiandole endocrine.

 

P
PERISTALSI: l'insieme dei movimenti dell'intestino.
PIANTA MEDICINALE: ogni vegetale che contiene in uno o più dei suoi organi sostanze che possono essere utilizzate a scopi preventivi o terapeutici.
PLACEBO: sostanza considerata completamente inerte, che viene utilizzata per far credere al paziente di assumere un farmaco attivo.
POLIFENOLI: sostanze presenti in molte piante dotate di interessantissime proprietà curative. Di essi fanno parte i flavonoidi, gli antocianosidi e i tannini. L’azione principale da essi svolta è quella di combattere i danni provocati dai radicali liberi alle cellule dell’organismo.
PRINCIPIO ATTIVO: costituente di un farmaco, di origine naturale o sintetica, responsabile dell'attività farmacologica principale del farmaco stesso.
PROCESSI CATABOLICI: sono quelli che portano alla riduzione di sostanze presenti nell'organismo, come ad esempio la riduzione delle riserve di grasso in caso di dieta dimagrante.
PROFILASSI: attività volta a prevenire l'insorgenza di una o più malattie.
PROSTAGLANDINE: sostanze dotate di numerose azioni su moltissimi organi del nostro corpo. Alcune di esse hanno azione infiammatoria e altre invece anti-infiammatoria.

 

R
RAFANOLO: sostanza amara presente in alcune piante, ad esempio il Rafano.
RAGADI: piccoli tagli a carico della pelle, che possono anche approfondirsi fino a sanguinare. Spesso provocano vivo dolore.
RIZOMI: fusto orizzontale della pianta simile a una radice, sotterraneo o strisciante in superficie, con squame al posto delle foglie.
ROSMARINOLO: sostanza aromatica presente in alcune piante, ad esempio il Rosmarino.

 

S
SAPONINE: sostanze presenti in alcune piante, ad esempio l’Ippocastano, dotate di una buona azione protettiva e anti-infiammatoria sui vasi venosi.
SCORIE AZOTATE: sostanze di scarto dell'organismo quali azoto, creatinina e acido urico.
SECRETOLITICO: vedi espettorante.
SEROTONINA: sostanza dotata di numerose azioni biologiche, soprattutto a livello del cervello. E’ dotata di azione antidepressiva.
SINDROME PREMESTRUALE: è un insieme di sintomi (dolore e gonfiore al seno, malessere generale, dolori inguinali, nausea, mal di testa) che si verifica nei 2-3 giorni precedenti la mestruazione e nel primo giorno della stessa.
SINERGICO: capace di potenziare l'effetto di un'altra sostanza.
STANDARDIZZAZIONE: procedura con la quale si garantisce lo stesso contenuto di principi attivi in ciascuna capsula o compressa prodotta.
STEATOSI EPATICA: progressivo aumento del deposito di grasso nel fegato, che a lungo termine può danneggiare quest’organo in modo notevole.

 

T
TACHICARDIA: aumento della frequenza dei battiti del cuore. Si parla di tachicardia se la frequenza di battiti al minuto è superiore a 100.
TANNINI: sostanze presenti in molte piante, dotate di azione astringente e antiossidante.
TEMPO BALSAMICO: il periodo dell'anno in cui la pianta contiene la maggior quantità di principi attivi.
TEOFILLINA: sostanza capace di favorire la dilatazione dei bronchi.
TERPENI DI EUGENOLO: sostanza aromatica presente in alcune piante, ad esempio i chiodi di garofano.
TIMOLO: sostanza aromatica presente in alcune piante, ad esempio il Timo.
TITOLAZIONE: procedimento altamente tecnologico con il quale si determina con grande precisione la sostanza attiva più importante presente nel fitocomplesso e la sua concentrazione.
TRIGLICERIDI: importanti grassi presenti nel sangue. I loro livelli nel sangue non devono superare i 165 mg/dl.
TROFISMO: nutrizione dei tessuti dell'organismo e quindi loro mantenimento in condizioni ottimali.
TUBULI RENALI: le parti del rene dove avviene la filtrazione dell'acqua e dei sali minerali e anche il loro parziale riassorbimento.

 

V
VERBENOLO: sostanza aromatica presente in alcune piante, ad esempio la Verbena.

 
benessere
conoscere la fitoterapia
alimenti per il benessere
fitocosmesi, la bellezza dalla natura
alimenti per il benessere
articoli scientifici
contatta uno specialista
corsi di fitoterapia
piante officinali




I prodotti di Pharmaelite sono vere e proprie creazioni in costante evoluzione, sottoposte a prove e verifiche scientifiche continue. Lo studio di eccipienti e principi attivi, completamente naturali, si deve combinare a un’elevata velocitÓ di assorbimento, l’indice di penetrabilitÓ, e alla assoluta raffinatezza della base cosmetica.

Per arrivare a questo obiettivo Gian Maria Amatori, creatore dei cosmetici, ha collaborato con esperti in cosmetologia, microbiologia, erboristeria e chirurgia estetica, e sottoposto i propri dossier a personalitÓ super partes, tra cui il noto Lothar Erich Gluderer, e Antonello Sannia (presidente della SocietÓ Italiana di Medicina Naturale).

I cosmetici Pharmaelite sono prodotti in Alta Badia.

Per l'acquisto dei cosmetici Pharmaelite:
www.pharmaelite.it