fitoterapia.it
 
articoli e notizie
cerca in base all'uso:
  
Piante officinali principali » RUSCO
RUSCO
(Ruscus aculeatus)

FAMIGLIA: Liliaceae
rusco

HABITAT: comune in tutta Europa, nei luoghi incolti al margine dei boschi.
PARTE USATA: il rizoma.
PREPARAZIONI FARMACEUTICHE: estratto secco nebulizzato e titolato in saponine espresse come ruscogenina min. 10% (Farmacopea Francese X), la cui dose giornaliera va da 8 a 10 mg. per kg di peso corporeo, suddivisi in due somministrazioni preferibilmente lontano dai pasti.
COMPOSIZIONE CHIMICA: i composti principali sono dei saponosidi, che possono rappresentare fino al 6% del peso della pianta secca. Si ritrovano inoltre steroli, acidi grassi, zuccheri semplici e complessi, una piccola quantità di olio essenziale e un buon numero di flavonoidi.
 PROPRIETÀ TERAPEUTICHE: Azione fleboprotettiva: questa pianta viene impiegata nella terapia dell'insufficienza venosa, in particolare di quella a carico degli arti inferiori e delle emorroidi. Questa azione è dovuta soprattutto ai saponosidi di cui il Rusco è ricco, ma non trascurabile è il ruolo svolto dai flavonoidi.
In particolare i saponosidi paiono in grado di stimolano i recettori adrenergici delle cellule muscolari liscie della parete dei vasi venosi, favorendo così i fenomeni di vasocostrizione e migliorando quindi il tono venoso.
Alcuni studi clinici hanno indagato l’effetto dell’estratto secco titolato di rusco sull’insufficienza venosa. Sono stati arruolati pazienti con insufficienza venolinfatica, che ricevevano per bocca l’estratto secco titolato di rusco o un placebo per 2 settimane. Si misurava il tono venoso con un esame chiamato pletismografia sia in posizione coricata sia durante il movimento prima e dopo la terapia. Al termine dello studio si è visto che vi era un miglioramento significativo dei valori della pletismografia, senza la comparsa di evidenti effetti collaterali. Si è anche visto che i pazienti del gruppo rusco mostravano una significativa riduzione del diametro della caviglia e dell’intensità della sintomi rispetto a quelli del gruppo placebo.

  • Indicazioni principali: insufficienza veno-linfatica.
  • Azione prevalente: fleboprotettiva.

EFFETTI COLLATERALI: nessuno conosciuto.
CONTROINDICAZIONI: nessuna conosciuta. Per prudenza non è consigliabile in gravidanza e durante l’allattamento.
INTERAZIONI CON FARMACI: non note.
DATI TOSSICOLOGICI: la dose letale per bocca nel ratto è superiore a 2 g per kg di peso.

BIBLIOGRAFIA.

  1. Cappelli R. Use of extract of Ruscus aculeatus in venous disease in the lower limbs. Drugs Exp. Clin. Res. 14, 277-283, 1988.
  2. Beltramino R. et al. An open-label, randomized multicenter study comparing the efficacy and safety of Cyclo 3 Fort versus hydroxyethyl rutoside in chronic venous lymphatic insufficiency. Angiology 51, 535-544, 2000.
  3. Vanscheidt W. et al. Efficacy and safety of a Butcher's broom preparation (Ruscus aculeatus L. extract) compared to placebo in patients suffering from chronic venous insufficiency. Arzneimittelforschung 52, 243-250, 2002.
  4. Berg D. Venous constriction by local administration of ruscus extract. Fortschr. Med. 108, 473-476, 1990.
  5. Bouskela E. et al. Possible mechanisms for the venular constriction elicited by ruscus extract on hamster cheek pouch. J. Cardiovasc. Pharmacol. 24, 165-170, 1994.
  6. Facino R.M. et al. Anti-elastase and anti-hyaluronidase activities of saponins and sapogenins from Hedera helix, Aesculus hippocastanum and Ruscus aculeatus: factors contributing to their efficacy in the treatment of venous insufficiency. Arch. Pharm. (Weinheim) 328, 720-724, 1995.
  7. Bouaziz N. et al. Effect of Ruscus extract and hesperidin methylchalcone on hypoxia-induced activation of endothelial cells. Int. Angiol. 18, 306-312, 1999.
  8. Peneva B. et al. HPTLC densitometric determination of ruscogenins in dry extract of Ruscus aculeatus L. Pharmazie 55, 541-542, 2000.

 

 
benessere
conoscere la fitoterapia
alimenti per il benessere
fitocosmesi, la bellezza dalla natura
alimenti per il benessere
articoli scientifici
contatta uno specialista
corsi di fitoterapia
piante officinali




I prodotti di Pharmaelite sono vere e proprie creazioni in costante evoluzione, sottoposte a prove e verifiche scientifiche continue. Lo studio di eccipienti e principi attivi, completamente naturali, si deve combinare a un’elevata velocitÓ di assorbimento, l’indice di penetrabilitÓ, e alla assoluta raffinatezza della base cosmetica.

Per arrivare a questo obiettivo Gian Maria Amatori, creatore dei cosmetici, ha collaborato con esperti in cosmetologia, microbiologia, erboristeria e chirurgia estetica, e sottoposto i propri dossier a personalitÓ super partes, tra cui il noto Lothar Erich Gluderer, e Antonello Sannia (presidente della SocietÓ Italiana di Medicina Naturale).

I cosmetici Pharmaelite sono prodotti in Alta Badia.

Per l'acquisto dei cosmetici Pharmaelite:
www.pharmaelite.it